Messaggio
  • Direttiva EU e-Privacy

    Questo sito web usa cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione e altre funzioni. Utilizzando il nostro sito web, ci accordi la possibilità di inviare questi tipi di cookies sul tuo apparato.

    Vedi i documenti relativi alla DIrettiva EU e-Privacy

News 29 Ottobre 2013

Oggetto: News 29 Ottobre 2013
Data invio: 2013-10-29 08:25:37
Invio #: 133
Contenuto:
intestazione

hauss      logo_ferleo       tartana         regate_nel_golfo_sm   


 

 

 

 

  1. MINI 6,50 DECISA LA PARTENZA DELLA TRANSAT 2013. GIANCARLO PEDOTE (GDV LNI FOLLONICA) TRA I PROTAGONISTI.
  2. ANCORA IN EVIDENZA MARCO GHIGI. 3° a Livorno nel Trofeo “Vestri”.

 

 

MINI 6,50 DECISA LA PARTENZA DELLA TRANSAT 2013.

GIANCARLO PEDOTE (GDV LNI FOLLONICA) TRA I PROTAGONISTI.

 

Dopo continui rinvii e molte incertezze, si è aperto uno spiraglio per la partenza della “Transat 2013”.

Durante il briefing delle 18.00 di ieri, Denis Hugues (Direttore di corsa) ha comunicato agli skipper che, in base alle previsioni meteo attuali, l'intenzione è quella di dare la partenza martedì mattina.

Domani alle 10.30 le imbarcazioni verranno spostate dall'attuale Port Rhu a quello di Tréboul, sempre a Douarnenez, che, risentendo meno degli effetti di maree, consente maggiore reattività alle variabili condizioni meteo.

Ed infatti sarà domani sera, nel consueto briefing delle 18.00, che il Comitato confermerà alla flotta la partenza, dopo aver analizzato le ultime previsioni meteo disponibili.

Il ritardo di 15 giorni è stato dovuto al perdurare di burrasche nel Golfo di Biscaglia fino a Capo Finisterre (Spagna), con venti fino a 50  nodi e soprattutto mare con onde alte fino a 6 metri. Condizioni che in una regata di questo tipo (4.000 miglia in Atlantico) potrebbero essere sempre trovate, ma che, già alla partenza, avrebbero potuto mettere fuori gioco diversi concorrenti. Di qui la cautela del Comitato Organizzatore.

Secondo le previsioni, gli 84 ministi iscritti alla regata troveranno all'uscita della baia una situazione molto variabile. Inizialmente un forte vento da nord-ovest accompagnerà la flotta, che dovrà navigare in venti deboli prima di riagganciare, venerdì pomeriggio a Capo Finisterre, un forte flusso da sud-ovest. E' proprio questa transizione che ha spinto gli organizzatori a dare il via il prima possibile.

Alla partenza di questa edizione, 7 italiani tra i quali l'unico con possibilità di essere protagonista: l'atleta del GDV LNI Follonica Giancarlo Pedote, con il suo prototipo ITA 747 “Prysmian”.

La Transat 2013, a differenza delle ultime due edizioni che hanno visto partecipare l'altro atleta del GDV LNI Follonica, Simone Gesi, parte dalla Bretagna (Duarnenez) per fare tappa a Lanzarote (Canarie) e quindi all'Isola di Guadalupe, dopo circa 4000 miglia di navigazione.

Giancarlo Pedote e “Prysmian” si presentano forti di una preparazione accurata e certosina sotto ogni profilo, un intenso sviluppo della barca e delle vele e con eccellenti risultati in questi due anni.

Come Simone Gesi in passato, anche Giancarlo ha nella cambusa prodotti della Maremma: un modo per confermare il rapporto con questa terra di adozione ed avere momenti di ulteriore conforto durante la dura e lunga navigazione.

 

 

ANCORA IN EVIDENZA MARCO GHIGI.

3° a Livorno nel Trofeo “Vestri”.

 

Sabato e domenica importante regata per le classi Laser: a Livorno, si è svolto il Trofeo “Vestri”, manifestazione utile per i punteggi nella Ranking list nazionale che determina le qualificazioni a regate e campionati nazionali.

Marco Ghigi, del GDV LNI Follonica, nella classe “Radial” ha ottenuto un brillante 3° posto.

Dopo il Campionato Giovanile di settembre, Marco è passato di categoria affrontando adesso la categoria intermedia (il “Radial” appunto) con la quale affronterà tutta la stagione 2014: importante per lui, dunque, acquisire punti per la Ranking list italiana.

Il risultato di Livorno è molto importante in questa direzione.

Regolarissimi i risultati nelle 4 prove disputate: 3, 2, 2, 3 con un punteggio finale a pari merito con il 2° classificato (risultato tale per aver ottenuto un miglior piazzamento nell'ultima prova disputata).

Di fatto agli esordi nella categoria superiore, Marco conferma di essere un atleta con ottime prospettive, come già espresso dai tecnici federali alla selezione per le Olimpiadi Giovanili ai primi di ottobre.

 

 

 

 

NON RISPONDERE A QUESTA MAIL
per eventuali comunicazioni info@gvlnifollonica.it 

 

Powered by Joobi